Studio Medico Bassani | Viale Luigi Majno 15 - 20122 Milano (MI) | Tel. 0276021267 - Fax 0276408037 |

E-mail: studiomedicobassani@gmail.com/info@studiomedicobassani.it | P.I./C.F: 04796180158 | © studiomedicobassani.it
Ordine Medici e Odontoiatri codice n° 29408, 29/01/1980 Milano | Data abilitazione 25/01/1980 Milano |

Data Laurea 20/09/1979 Milano | Medico Confederazione Svizzera

Website developed by

50.01 Production & Communication

London,UK

L’esercizio di Pilates Terapeutico qui proposto è utile per allungare la catena miofasciale anteriore, stabilizzare le scapole ed allenare gli estensori d’anca.
Indicato in caso di rettilineizzazione lombare e di ipercifosi dorsale, è viceversa contro indicato in caso di iperlordosi od anterolistesi. Per facilitare l’esecuzione è opportuno posizionare una palla tra le ginocchia per attivare gli adduttori d’anca. Assumere la posizione prona con la fronte alle mani ed una palla tra le ginocchia. Ricercare innanzitutto la posizione neutrale della zona lombare. 
Quindi, espirando spingere il pube al pavimento e risucchiare l’ombelico verso la colonna per preattivare il muscolo trasverso addominale. Durante la stessa espirazione staccare la testa da terra di circa 1 centimetro.
 Attenzione a tenere ben aperte le spalle, con le scapole che cercano di avvicinarsi al bacino, ovvero con le spalle ben distanziate dal capo. Si sottolinea che è l’estensione del tratto dorsale a determinare il sollevamento del capo, non una iperestensione del rachide cervicale. Stringere la palla tra le ginocchia e contrarre i glutei faciliterà la salvaguardia della zona lombare, che non dovrà inarcarsi durante la fase attiva dell’esercizio.
Durante l’inspirazione tornare nella posizione di partenza. Effettuare tre-cinque ripetizioni curando attentamente la posizione di spalle e scapole, senza sovraccaricare i segmenti cervicale e lombare. 
Si potrà successivamente incrementare l’intensità dell’esercizio staccando anche le braccia dal materassino

Pilates Terapeutico