top of page

L'AURICOLOTERAPIA NEI DISTURBI DELLA PERSONALITÀ

Tutti abbiamo dei tratti caratteriali. I disturbi sono geneticamente determinati, la vita, l’educazione, l’ambiente, le circostanze modulano questi tratti della personalità dove l’armatura centrale è geneticamente determinata. La vita rivestirà quest’armatura.

I tratti della personalità sono caratterizzati da uno schema di pensiero, una percezione e una risposta nella relazione con gli altri. Si tratta di uno schema relativamente stabile nel tempo e nello spazio. Il sistema limbico è al centro dei tratti della personalità. Anche i nostri sensi sono modulati da quest’architettura di base.

I disturbi della personalità si manifestano quando questi tratti sono rigidi e fanno fatica ad adattarsi e possono compromettere il funzionamento relazionale, professionale, sociale, sessuale ecc. I disturbi cominciano sovente nell’adolescenza per essere più evidenti all’inizio dell’età adulta e persistono poi per tutta la vita.

Tutti i nostri comportamenti dipendono da questo schema.

Le risposte immature e non adatte determinano rischi di ipocondria, abuso d’alcool, medicamenti e sostanze e rischi di comportamenti violenti e autodistruttivi.

I sistemi endocrino e immunitario sono legati al sistema nervoso e rispondono allo stress. Anche il comportamento sociopolitico dipende dalla personalità.

I nuclei grigi centrali intervengono anche loro in questi circuiti.

Un disturbo della personalità può quindi essere di uno squilbrio nel campo dell’endocrinologia, della neurologia limbica e di tutta la nostra biologia.

Il nucleo accumbens e l’amigdala sono fondamentali così come il trigono ( trigono ovvero ippocampo).

I disturbi possono essere aggravati dalle attitudini illogiche dei genitori che compiono degli errori che aggravano o provocano l’insorgenza di problemi psichiatrici nei figli. I trattamenti farmacologici frequentemente sono poco efficaci in questi soggetti ed è per questo che i neurolettici sono uno dei freni all’auricoloterapia in particolare la sulpiride e cloprometazina.

Infatti bloccano o confondono i circuiti dell’amigdala.


Paranoia: interpretazione avversa degli atti e dei pensieri altrui, spesso misogeni.

Iniziando dal lato opposto alla lateralità si punge:

- PMSs

- PMSm

- TSH

In questi disturbi la corteccia non ha il suo ruolo di controllo sul sistema limbico, non filtra , non corregge e non rielabora appropriatamente lo stimolo e la reazione.


Personalità schizoide: introversi, solitari, esprimono poco le loro emozioni, non si sa cosa pensano, temono il contatto con gli altri preferendo la speculazione teorica all’azione.

Bilateralmente si punge:

- Omega2 (andare verso l’altro e ricevere l’altro)

- PMSm

Il fascio longitudinale superiore sincronizza la corteccia e i nuclei grigi.

Il fascio longitudinale inferiore sincronizza i nuclei grigi col sistema neurovegetativo.

Fuggo o lotto, cerco o rinuncio al piacere. Sistema di Attivazione dell’azione e Sistema d’Inibizione dell’azione.

Dall’alterazione dei circuiti dell’amigdala risultano molte patologie psichiatriche. Meglio non stimolare direttamente il punto auricolare dell’amigdala perché può dare una risposta esplosiva.

Disturbo borderline: trattasi spesso di donne, con instabilità dell’umore e nelle relazioni interpersonali, passano facilmente dal bianco al nero e dall’amore all’odio. Clivage: intrusione trionfante del subconscio all’insaputa della vigilanza del cosciente per un atto malefico (così il cosciente non può impedirlo).

Iniziando dal lato opposto alla lateralità si punge:

- Commissura bianca anteriore

- Commissura bianca posteriore


Il corpo calloso riunisce la maggior parte dei due emisferi tranne una buona parte dei lobi occipitali. La commissura bianca anteriore riunisce i due rinencefali (la dove il lobo frontale si ripiega sull’etmoide).

La commissura abenulare riunisce i gangli dell’abenula che corrispondono all’epitalamo (fanno parte del talamo posteriore).

La commissura bianca posteriore riunisce i nuclei posteriori dei talami e una parte del lobo temporale posteriore.

Anche il chiasma ottico è una commissura che riunisce le aree visive.


Personalità antisociali: sono senza pietà, ostili e violenti. Non gli importa dei diritti e dei sentimenti altrui. Disonesti, tossicodipendenti, truffatori e delinquenti, spesso hanno subito nel loro sviluppo delle gravi privazioni emozionali.

Bilateralmente iniziando dal lato opposto alla lateralità si punge:

- omega in criblaggio con 2 ASP

- Amigdala

- TSH (aggressività)

- Tratto abenulare (punto della dipendenza)


Narcisiti: megalomani che hanno bisogno d’essere ammirati, sono arrivisti.

Qui si inizia pungendo dalla lateralità:

- Omega

- PMSs

- Tratto abenulare


Isterici-istrionici: cercano l’attenzione, teatrali con emozioni esagerate e relazioni superficiali, con comportamento sessuale provocante. Erotizzano relazioni non sessuali, oppure hanno inibizioni sessuali inattese.

Bilateralmente si punge:

- Omega1 (perché negli isterici c’è spesso un’inibizione viscerale -> conversione isterica)

- Omega2

- Amidala-setto


Personalità ossessivo-compulsiva: rigidi e incapaci di adattarsi ai cambiamenti, iperprudenti, verificano molte volte, perfezionisti ed ansiosi. Ossessione della pulizia. Coinvolge il lobo frontale e il nucleo accubens che registra la soddisfazione ma il frontale non registra un sentimento di soddisfazione e quindi il lobo frontale rimanda lo stimolo all’accubens che rimanda al frontale che non “certifica” mai.

Bilateralmente cominciando dal lato opposto alla lateralità si punge:

- Omega

- Epifisi (è un problema di ritmo)


Ciclotimici: alternanza tra allegria e tristezza, cambio d’umore senza cause evidenti.

Si pungono i seguenti punti auricolari:

- PMSs

- Omega2

- Epifisi (è un ritmo)

Omega 2 è un punto molto importante, perché ha anche la proprietà di andare verso loro stessi (e sono felici in quei momenti) ma poi questi pazienti si allontanano da loro stessi (momento buio e triste). Gestisce anche i problemi dell’individuo con se stesso. E poiché il problema è di andare verso se stessi si mette il punto al centro dello schema.

Ipocondria

Iniziando dalla lateralità si trattano i seguenti punti:


- Omega1

- Omega2

- Epifisi


Caso clinico

16 aa. Ritardo mentale e dello sviluppo (sembra abbia 6 anni) che interessa il SNC con iposviluppo del mesencefalo e della corteccia da delezione del braccio del cromosoma 2. Dopo un problema digestivo gravissimo netto peggioramento e il quadro gastrointestinale domina al momento. Ma è un trattamento particolare perché è coinvolto il cromosoma due che gestisce dei ritmi di scambi tissutali.

- Omega1

- Epifisi

תגובות


bottom of page