top of page

TERAPIA ANTIDEGENERATIVA ANTINFIAMMATORIA - SAMe DI COSA SI TRATTA E A COSA SERVE?

PER DIRLA TUTTA IL SAMe SERVE A TANTE COSE E CI È AMICO. È stato sperimentato nel trattamento di diverse patologie, soprattutto osteoartrosi, depressione e patologie epatiche. L’osteoartrosi è una patologia degenerativa delle articolazioni che viene spesso trattata in modo sintomatico con antinfiammatori che ormai sappiamo non aiutano nel lungo termine.

La S-adenosil-L-metionina (SAMe) è un composto che si trova naturalmente nel corpo e aiuta a produrre e regolare gli ormoni e il mantenimento delle membrane cellulari. Il SAMe è stato sperimentato nel trattamento di diverse patologie , soprattutto osteoartrosi , depressione e patologie epatiche .L’osteoartrosi è una patologia degenerativa delle articolazioni che viene spesso trattata in modo sintomatico con antinfiammatori(FANS) al fine di ridurre il dolore senza considerare però che questo tipo di farmaco esercita un effetto soppressivo sulla cascata dell’infiammazione il cui scopo finale è la “restitutio ad integrum, bloccando di fatto la rigenerazione.



L’utilizzo di SAMe per le patologie degenerative muscolo scheletriche sembrerebbe avere un effetto positivo verso il dolore muscolo-scheletrico con risultati comparabili a quelli degli antinfiammatori orali, senza però i classici effetti collaterali. Questo composto ha dimostrato di agire anche sui sintomi della depressione, forse perché si può ritrovare come elemento fondamentale nei passaggi necessari alla formazione di numerosi mediatori implicati nella neurotrasmissione. Una ulteriore prova dell'influenza del SAMe nella chimica del cervello è che si è riscontrata una diminuzione dei suoi livelli nel fluido cerebrale nei pazienti depressi. Diversi studi hanno evidenziato come SAMe risulti superiore al placebo nel trattamento della depressione, in alcuni di questi si è riscontrata una efficacia comparabile ad alcuni antidepressivi , dimostrando addirittura una maggiore rapidità di azione. Alcuni studi hanno indagato l’efficacia del composto nel trattamento della schizofrenia. In particolare uno studio durato otto settimane ha evidenziato che il trattamento con SAMe ha apportato un miglioramento della qualità di vita( misurata con apposita scala di valutazione chiamata QLS) e diminuzione del comportamento aggressivo. La vitamina B12 assicura l’integrità del sistema nervoso( favorendo la formazione di mielina) , favorisce la moltiplicazione e maturazione dei globuli rossi ,interviene nella sintesi di emoglobina e nella riparazione del DNA, ed è quindi consigliabile nelle forme neurodegenerative. L’abbinamento con NADH (Nicotinammina Adenina Dinucleotide)svolge un ruolo importante per la produzione di energia e nel migliorare la trasmissione dell’impulso nervoso nei pazienti. Il NADH sembra essere utile nel Parkinson, nei casi di ridotta lucidità mentale, nei cali di concentrazione, e della memoria, nell’ Alzheimer e nella depressione. Nei quadri degenerativi della sfera osteo- articolare di grande efficacia risulta la proloterapia, le onde d'urto focali e l’infusione di ozonoterapia sia per via venosa che rettale. Una sana alimentazione e una moderata attività fisica sono essenziali in un programma antidegenerativo e antinfiammatorio.


Luciano Bassani



Comentários


bottom of page