Studio Medico Bassani | Viale Luigi Majno 15 - 20122 Milano (MI) | Tel. 0276021267 - Fax 0276408037 |

E-mail: studiomedicobassani@gmail.com/info@studiomedicobassani.it | P.I./C.F: 04796180158 | © studiomedicobassani.it
Ordine Medici e Odontoiatri codice n° 29408, 29/01/1980 Milano | Data abilitazione 25/01/1980 Milano |

Data Laurea 20/09/1979 Milano | Medico Confederazione Svizzera

Website developed by

50.01 Production & Communication

London,UK

L'Esercizio Terapeutico nell'Osteoporosi

L’osteoporosi è un’osteopatia nella quale coesistono sia alterazioni quantitative che qualitative della struttura ossea. E’ caratterizzata dalla riduzione del contenuto calcico e dal deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo, con conseguente aumento della sua fragilità e pertanto del rischio di fratture.

E’ stato ampiamente dimostrato che l’esercizio fisico, oltre a migliorare il trofismo muscolare, l’efficienza articolare, l’equilibrio e la coordinazione, ha una elevata azione osteogenica. Lo scopo degli esercizi terapeutici è quello di stimolare il trofismo del tessuto osseo sottoponendolo a forze di compressione, trazione, flessione e torsione. Gli esercizi maggiormente efficaci, eseguiti  sotto l’influenza della gravità, esercitano in modo ritmico più gruppi muscolari secondo direzioni diverse da quelle dei movimenti che si compiono abitualmente. E’ doveroso precisare che, in ogni fase della vita, l’effetto osteogenico dell’esercizio fisico si smorza dal momento in cui questo viene sospeso e i benefici che ne derivano sono mantenuti per un periodo limitato, stimato dai sette mesi ai cinque anni circa.

 

Sebbene il programma riabilitativo debba essere personalizzato, possono essere eseguiti degli esercizi generici di comprovata efficacia sia nella prevenzione della perdita di massa ossea che nel suo potenziale incremento, purchè vengano rispettati i criteri di gradualità,  progressione e varietà dei carichi, regolarità dell’esercizio fisico e sua specificità.

Nel rispetto dell’ultimo criterio citato, per cui l’azione osteogenica delle sollecitazioni meccaniche è fondamentalmente locale ed in relazione col punto di inserzione del muscolo che sta lavorando, verranno di seguito suggeriti alcuni esercizi.

 

Miglioramento della densità ossea vertebrale :

- esercizi di estensione della colonna vertebrale contro gravità

 

Protezione della porzione prossimale del femore attraverso esercizi che coivolgano l’anca                ( rinforzo dei glutei, ileopsoas, adduttori del femore ) :

  • squat : in stazione eretta flettere ed estendere le ginocchia;

  • step : salire e scendere dal gradino;

  • pressa orizzontale;

  • cammino ad elevata velocità;