Medicina Sistemica

L’attuale stile di vita è caratterizzato da un costante disagio indotto dal continuo sforzo di adattamento allo stress che si associa a cattive abitudini alimentari, tossici presenti nei cibi, bassa densità nutrizionale, cibi fast e scadenti inducendo sempre più di frequente sovrappeso, perdita di energia, infiammazioni croniche e precoce invecchiamento.

Fenomeni disfunzionali che si traducono in molteplici malattie croniche che sono i tre quarti degli accessi all’ambulatorio medico e che presentano un elevata difficoltà di inquadramento diagnostico e gestione terapeutica.

La medicina sistemica si basa sulle nuove scoperte scientifiche della Biologia, Fisica, Chimica, Psicologia e Medicina e mira al superamento della medicina particolaristica e sintomatologica a favore di una visione di insieme dei sistemi viventi e della vita.

La medicina sistemica suggerisce un innovativo modello della relazione salute/malattia/guarigione e trova indicazione nel trattamento delle patologie croniche.

La medicina sistemica vede l’essere umano come un insieme complesso di cellule tra loro funzionalmente interconnesse.

La medicina sistemica suggerisce modelli innovativi di strategia terapeutica con il fine di recuperare la capacità di regolazione adattativa.

Utilizza strumenti terapeutici quali integratori e nutrizione terapeutica, farmacologia ipomolecolare di segnale, terapia di informazione( sostanza quantistica), comunicazione medico paziente e counseling( consapevolezza e responsabilità del guarire).