Ozono in Medicina: La Bassa Dose

Il concetto di ozono a basse dosi con il suo stress ossidativo moderato rappresenta una strategia di  ormesi ideale(. Ormesi= la relazione tra  dose-risposta e effetto- concentrazione  nel contesto con applicazioni specifiche permettono di fissare intervalli di concentrazione con beneficio terapeutico. 

 

Sulla base dei ben noti meccanismi di reazione di ozono, dei suoi effetti biochimici e farmacologici, devono essere definite  linee guida internazionali  sui materiali fisiologici e ozono resistenti, le indicazioni, le applicazioni e la concentrazione efficace e il  range di dosaggio in funzione delle specifiche indicazioni. 

 

A seguito delle normative internazionali di concentrazione di ozono  all'aperto e al chiuso, come la  concentrazione nella sede di lavoro tramite OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), e in conformità alle direttive sui dispositivi medici (MDD) per la garanzia e controllo di qualità, alcune società mediche europee per l'Uso di ozono  hanno messo a punto un progetto con  i requisiti essenziali per le procedure di trattamento, tra cui:


(a) la produzione di ozono medicale;la  reattività di O3 e di materiali resistenti all'ozono, 
(b) un ambiente libero da  ozono (regolamenti OMS ) per l'integrazione di sistemi catalitici efficaci; 
(c) materiali indifferenti  e fisiologicamente ozono-resistenti  utilizzati in prodotti monouso per MAH, intrarticolare,   intramuscolare e altre iniezioni di attualità (per insufflazione rettale, trattamento topico come bagno transcutanei  gas e / o disinfezione) 
(d) direttive sui dispositivi medici per la sicurezza del paziente; 
(e) misurazione dell'ozono come requisito per concentrazioni e dosaggi,
(f) la concentrazione, dosaggi, e la frequenza di trattamento sono elencate in relazione dell'indicazione e malattia così come il sottostante meccanismo sottostante di azione